• +39 347 8745605 segreteria@shinbudokai.it

150 150 ASD Centro Studi Arti Marziali

Impressioni del corso estivo

Una serie di riflessioni sul nostro corso estivo da parte di Sensei Mattia Pedrazzoli e dei suoi allievi:

1) Sono stati 3 giorni all’insegna dell’arte marziale pura nello specifico abbiamo parlato di Budo argomento ostico per molti Maestri..Andrea Stoppa lo applica e lo spiega in modo molto chiaro e semplificato..sono convinto che per riuscire a Sintetizzare questo argomento bisogna studiare tanto e praticare ancora di più..
Abbiamo avuto la possibilità di affrontare concetti tecnici soprattutto di consolidari.. stati affrontati temi come rispetto, costanza..
Quello che ho trovato molto interessante è che ho sempre ricercato è la storia dei fondatori dei vari stili fondamentale per capire poi la parte spirituale…che non può assolutamente mancare in chi pratica in modo serio..
Concludo con un suggerimento del Maestro Andrea…chi pratica deve avere in casa almeno un libro serio di arti marziali..
Condivido pienamente..
Grazie per l’ambiente ospitale che trovato..ovviamente gli allievi rispecchiano il Maestro..
Osu
Sensei Mattia

2) È stata un esperienza interessante che mi ha permesso di utilizzare diverse applicazioni senza perdersi le nozioni di base.. Ad esempio combinazioni di calci e pugni, però utilizzati in diverse occasioni.. Per finalizzare in ghigliottina o ritornando in guardia.. Anche la contro tanica è stata molto interessante.. Portare a terra con un movimento sciolto e sicuro per poi finalizzare in strangolamento è stato istintivo, perciò ho sentito un movimento fluido e non macchinoso o dove ho dovuto usare forza.. Oggi Domenica ho affrontato un allenamento nuovo, molto molto interessante, diverso sicuramente da quello affrontati fin ora.
La parte spirituale è molto affascinate!!
Ho apprezzato tanto anche l esercizio con i palmi delle mani uno contro l’altra.
Riuscivo a sentire che l avversario “spingeva” e utilizzare l energia del corpo per deviarlo, ti permetteva di capire come a volte, mettere tanta forza, non sia necessario e risulti inefficace!!
Nicole

3) Il primo giorno abbiamo imparato una tecnica su cui abbiamo lavorato quasi per tutta le lezione, per portare a terra l’avversario. Il giorno dopo l’abbiamo utilizzata contro uno strangolamento di nome “ghigliottina”, praticando degli esercizi a parer mio divertenti e complicati sia da in piedi che da terra. Mente l’ultimo giorno ci siamo esercitati su dei calci, in particolare quelli da terra, appena sono andati via i bambini abbiamo fatto delle tecniche di meditazione e sempre degli esercizi che aiutano il corpo persino a coppie, inoltre il maestro ci ha spiegato molte cose su una Sensei in particolare che se non mi sbaglio si chiamava: Sawai e in particolare ci ha parlato delle tecniche e della scuola di arti marziali che ha fondato.
Roerto, 12 anni

4) Durante questi tre giorni ho imparato diverse tecniche e il rispetto dell’ascolto mi sono piaciuti gli allievi del maestro stoppa,sono stati gentili e quando non capivo qualcosa mi correggevano. La tecnica che più mi è piaciuta, è stata quella del collo e . Mi sono reso conto che alle volte ero distratto e mi sono pentito di aver fatto brutta figura e mi scuso per questo.grazie maestro x la splendida esperienza
Simone, 12 anni

5) Sono rimasto stupito da come alcune tecniche che sembravano facili ma fatte bene possono essere pericolose.
La storia dei Maestri mi è piaciuta molto soprattutto quella del Maestro di judo.
Sebastiano, 9 anni